vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Il Cus Bologna piange un grande tecnico di atletica leggera e una grandissima persona.

Il Cus Bologna piange un grande tecnico di atletica leggera e una grandissima persona. Ci ha lasciato Nicola Flora, che dagli anni Ottanta in avanti è stato un punto di riferimento per le squadre di atletica leggera che hanno portato lustro, campioni, scudetti e maglie azzurre alle Due Torri. Nel volume che abbiamo pubblicato da poco, Lacrime Sudore Scudetti, c’è una foto, a pagina 116 che ritrae, in alto a sinistra, una formazione di atletica. Nella prima fila, in basso, il terzo da sinistra, nascosto dietro un paio di occhiali scuri, c’è il nostro Nicola. Gli occhiali scuri (non un vezzo, semplicemente una giornata di sole) non riescono però a nascondere il sorriso e l’energia che Nicola ha sempre trasmesso a tutti i suoi ragazzi, alle sue ragazze. Ai giovani che ha allenato, con passione e professionalità. Il Cus Bologna perde un grande amico e, in un momento come questo, non può che essere vicino a Laura, la moglie e Giampietro, il figlio.
Più vicino a Laura perché Laura, storicamente, fa parte della grande famiglia Cus Bologna, essendo una parte integrante della segreteria del braccio sportivo dell’Alma Mater Studiorum. Il Cus si stringe a Laura e a Giampietro, nel ricordo di un personaggio davvero speciale che ha contribuito, in tutti questi anni, a scrivere pagine e pagine di storia dello sport universitario. Sabato 24 giugno, alle 15, nella chiesa di via Siepelunga, l'ultimo saluto al nostro amico Nicola

Pubblicato il 23 giugno 2017